Manzione e Perona convocati a Futsal Euro 2022

Manzione e Perona convocati a Futsal Euro 2022

Si svolgerà nei Paesi Bassi, nelle sedi di Amsterdam e Groningen, la dodicesima edizione del Campionato Europeo di Futsal. È la prima volta, da quando è stata assunta la decisione, nel 2018, di portare la competizione da biennale a quadriennale, che, nella fase finale del torneo, partecipano 16 nazionali, in luogo delle 12 partecipanti alle precedenti edizioni.

Si è trattato di una scelta volta a dare maggiore enfasi e importanza ad un evento che rappresenta senza dubbio la competizione più prestigiosa nel panorama continentale, assecondando l'innalzamento del livello tecnico generale nelle competizioni nazionali delle singole Federazioni e il crescente interesse verso il Futsal. Il match inaugurale di Futsal Euro 2022 sarà giocato nella arena di Amsterdam, lo Ziggo Dome, mercoledì 19 gennaio, dando così il via alla fase a gironi, che si concluderà il 30 gennaio, con partite giocate alternativamente nelle due sedi. Per questo importante evento, la UEFA ha convocato 24 arbitri provenienti da 18 nazioni diverse. 

Tra loro anche i rappresentanti della CAN 5 Élite, Nicola Manzione, della Sezione di Salerno, e Chiara Perona, della Sezione di Biella, che si trovano già in loco, insieme all'osservatore e istruttore Massimo Cumbo, scelto dalla UEFA per supportare e valutare le prestazioni dei direttori di gara convocati. Nicola e Chiara sono al loro primo Campionato europeo, che giunge dopo la designazione congiunta all'Élite Round di Champions League, nello scorso mese di dicembre, e dopo il recente passaggio dalla First alla Élite Category, la categoria arbitrale più alta in seno alla UEFA.

"Con Nicola - ha affermato Chiara - c'è un'ottima intesa, stima reciproca ed amicizia. Daremo il massimo nel corso del torneo, consapevoli di avere al nostro fianco la squadra della CAN 5 Élite, i nostri Organi Tecnici e i colleghi con cui condividiamo raduni e gare nel corso della Stagione. Essere qui è il frutto di un percorso svolto negli anni, è come raccogliere il testimone di chi ci ha preceduto, sapendo che il modo migliore per ripagare chi ci ha dato fiducia è offrire prestazioni all'altezza di questa importante competizione".

Nicola ha proseguito: "Mi sento orgoglioso ed emozionato di prendere parte a questa avventura. Sento forte la vicinanza di tutto il gruppo degli arbitri italiani di Futsal, con cui voglio condividere ogni mia giornata qui perché questo è stato possibile solo grazie a loro. Spero di divertirmi, di tornare a casa arricchito umanamente e tecnicamente, ma, ovviamente, il più tardi possibile".

A concludere, Massimo ha riferito: "So bene che il Campionato Europeo rappresenta un momento estremamente importante nel percorso dei nostri arbitri qui in Olanda. A seguito delle decisioni recentemente assunte dalle autorità sanitarie locali, sarà un'edizione particolare, in quanto vivremo un torneo a porte chiuse, quantomeno nella sua prima fase. Tale situazione non toglie al valore della competizione e alla necessità di garantire prestazioni di qualità. Così come per l'edizione 2018 in Slovenia con Angelo Galante e Alessandro Malfer, l'AIA avrà nuovamente due rappresentanti sul campo, Chiara e Nicola, dimostrandosi una Associazione forte, attenta e capace di creare qualità tra i propri arbitri".

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri