Metodo, organizzazione e sacrificio: la ricetta di Giua per raggiungere i propri obiettivi

Metodo, organizzazione e sacrificio: la ricetta di Giua per raggiungere i propri obiettivi

Sezione di Sassari

Sono giunti dall’intera Sardegna per assistere alla Riunione Tecnica Obbligatoria della Sezione AIA di Sassari: relatore l’arbitro CAN Antonio Giua della Sezione di Olbia, il quale ha intrattenuto la platea per circa due ore.

La sala del Comando di Polizia Locale di Sassari ha aperto le sue porte ospitando gli associati sardi sezionali, regionali e nazionali: dopo il video di presentazione dell’ospite, il Presidente della Sezione “Carlo Usai”, Emanuele Fresi, ha aperto la riunione presentando, per chi ancora non lo conoscesse, Antonio Giua.

Subito spazio alla didattica, dove il fischietto olbiese ha intrapreso il discorso relativamente al raggiungimento degli obiettivi, la determinazione necessaria per ottenere risultati, dicendo che “Fissare obiettivi è il primo passo per trasformare l’invisibile in visibile”.

Si è passati poi ad argomentare la tematica della preparazione della gara, scoprendo e approfondendo i fattori interni ed esterni ad essa, dando la giusta importanza alla cura dei dettagli e arrivando pronti all’evento.

Grazie all’ausilio di numerosi video Giua ha trattato, anche con interventi e confronto della platea, i diversi aspetti - tecnico, comportamentale, disciplinare, atletico/tattico e collaborazione - scoprendo come una giusta attenzione, tempestività e capacità di sfruttare il momento, possano garantire all’arbitro fattori importanti quali la coerenza e l’uniformità.

“Ciò che mi ha spinto a volere Antonio presente a Sassari – ha concluso il Presidente Fresi –, è stato il fatto che sia riuscito a conciliare studio e passione arbitrale al pari passo. Davanti alla metodica, all’organizzazione e anche al sacrificio, nessun obiettivo risulta irraggiungibile”.

Prima del consueto ritrovo a cena, sinonimo di socializzazione e associazionismo, la riunione si è conclusa con la premiazione di alcuni giovani associati che si sono maggiormente distinti per impegno, costanza e partecipazione in questa prima parte della Stagione.

 

Foto 1: il Presidente Emanuele Fresi, apre la riunione presentando l’Arbitro CAN Antonio Giua;

Foto 2,6: l’Arbitro CAN Antonio Giua, parla ai presenti in sala;

Foto 3: la platea;

Foto 4: il Vicepresidente di Sezione Simone Gatta “espelle” Giua;

Foto 5: Emanuele Fresi e Antonio Giua;

Foto 7: Emanuele Fresi e Antonio Giua premiano l’Arbitro Sezionale Alessio Nonna particolarmente distintosi;

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri