Nasca: “Solo passo dopo passo si possono raggiungere grandi traguardi”

Nasca: “Solo passo dopo passo si possono raggiungere grandi traguardi”

Sezione di Chiari

Nella scorsa serata di mercoledì 30 marzo, presso l’Auditorium Bettolini, si è tenuta l’undicesima Riunione Tecnica della Sezione di Chiari con ospite l’arbitro Video Match Officials, Luigi Nasca, della Sezione di Bari.

Nasca, dopo dieci Stagioni a disposizione dell’organico di Serie B durante le quali vanta sette direzioni in Serie A, il 3 luglio 2019 viene dismesso per limiti di permanenza nel ruolo e il successivo 13 luglio viene inserito nel neonato “Gruppo VAR”, del quale tuttora è parte.

Introdotto alla platea con un breve video che ha ripercorso le tappe della sua carriera, il collega pugliese si è subito calato nella piccola realtà lombarda con naturalezza e semplicità, volendo sin da subito trasmettere ai presenti, per la maggior parte giovani associati, le principali caratteristiche che un arbitro deve avere per poter compiere il passaggio, durante il proprio percorso, da “fare l’arbitro” ad “essere arbitro”: “Mi rivolgo a voi giovani, alcuni dei quali ancora in attesa dell’esordio assoluto: sappiate che avete scelto un percorso di formazione veramente unico, attualmente voi fate gli arbitri, ma il vostro obiettivo deve essere quello di essere arbitri; però non dimenticate mai di aver scelto un compito di grande responsabilità, durante lo svolgimento del quale non rappresentate solo voi stessi, bensì la vostra Sezione e la nostra Associazione”.

Studio, allenamento, autocritica, capacità di adattarsi al cambiamento, accettazione del giudizio altrui e positiva gestione dell’errore sono alcuni degli ingredienti che Nasca ha estrapolato dalla propria carriera ed ha voluto condividere durante la serata, senza dimenticare di citare la fortuna: “Non posso esimermi dal citarla, perché sarebbe bugiardo asserire che una buona dose fa male, ma dovete essere consapevoli che sta ad ognuno di noi incanalarla nella giusta direzione”.

Menzione particolare anche per il concetto di condivisione: “Frequentate la Sezione ed il polo di allenamento, confrontatevi con i vostri colleghi che la settimana prima hanno diretto le squadre che toccano a voi, andate a vedere le gare di un collega che opera in una categoria superiore la vostra, assorbite il più possibile e solo così potrete davvero facilitarvi il percorso”.

Ma non è mancata anche la parte tecnica, con la visione di alcuni filmati tratti da gare da lui stesso dirette ed inerenti tematiche quali SPA/DOGSO, il fallo di mano, il grave fallo di gioco e la collaborazione tra arbitro ed assistenti, alla quale è succeduto un proficuo dibattito tra i presenti, accrescendo così ciascuno le proprie conoscenze grazie alle spiegazioni ed alle risposte fornite.

È stato poi dato spazio alle curiosità dei presenti, prontamente soddisfatte dall’ospite che, sempre con il sorriso, ha saputo suscitare in loro grande interesse.

Tutta la Sezione clarense ha ringraziato il collega per la passione con la quale ha condotto la serata, molto apprezzata e ricca di contenuti: “Fate tesoro di questo momento e dei consigli che vi sono stati trasmessi, metteteli in pratica per raggiungere il vostro prossimo obiettivo, è solo passo dopo passo che si possono raggiungere grandi traguardi”, ha così concluso il Presidente di Sezione Marco Vanoli.

 

In copertina Nasca con il Presidente Vanoli.

In gallery:

  1. Nasca durante la RTO;
  2. Nasca durante la RTO;
  3. Gli associati clarensi alla RTO.

     

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri