OTTIME PERFORMANCE ARBITRALI ALLE FINAL EIGHT

OTTIME PERFORMANCE ARBITRALI ALLE FINAL EIGHT

Tra la fine di marzo e l’inizio di aprile si è svolto l’appuntamento più atteso del mondo del Futsal: le Final Eight. Queste competizioni hanno dato il via alla fase più importante della Stagione, che si contraddistingue per gli ultimi sforzi che le società compiono per raggiungere gli obiettivi prefissati. Le Final Eight, che hanno un notevole eco mediatico, si sono svolte alla presenza dei Responsabili del Futsal, del Comitato Nazionale nelle figure di Luca Marconi e Stefano Archinà nonché del Presidente della Divisione del Calcio a 5 Luca Bergamini.

Le Final Eight di Serie A Élite e di U/19 maschile hanno avuto luogo a Salsomaggiore Terme dal 24 al 27 marzo. Invece, dal 31 marzo al 3 aprile, si sono svolte a Policoro le Final Four maschili e femminili di Serie A 2, la Finale di Supercoppa U/19 e la Final Eight di Serie B maschile. Infine, dal 7 al 10 aprile, a Bisceglie hanno avuto luogo le Final Eight di Serie A Élite e di U19 femminile. La finale è stata diretta dalla squadra arbitrale composta da Chiara Perona (arbitro 1), Martina Piccolo (arbitro 2), Simone Zanfino (Terzo arbitro) ed Elena Lunardi (cronometrista). Inoltre, in occasione di queste competizioni sono stati inaugurati i nuovi auricolari forniti dalla Divisione del Calcio a 5, che hanno agevolato la comunicazione migliorando ulteriormente la performance arbitrale.

“Ringrazio tutte le Commissioni, gli arbitri e gli osservatori per quello che hanno saputo mettere in campo, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche dal punto di vista dei valori dello sport e dell’Associazione” ha affermato il Componente Nazionale Luca Marconi. “Con le Final Eight, il movimento arbitrale del Futsal ha raccolto i primi risultati dopo il tanto lavoro svolto fino ad oggi. Abbiamo infatti ottenuto ottime performance che hanno ricevuto attestati di stima da parte dell’intera Divisione del Calcio a 5 e delle società. Questi risultati rispondono a ciò che si era prefissata la nuova Governance dell’AIA: la valorizzazione del merito, dello spirito di appartenenza e di servizio”.

Il Componente del Comitato Nazionale Stefano Archinà, invece, si è soffermato sull’aspetto dei valori dello sport. “Le Final Eight si sono contraddistinte per il rispetto sia in campo sia fuori dal campo di tutte le decisioni tecniche. Si è praticata in modo corretto una disciplina sportiva davvero esaltante, fatta di giocate e azioni veloci. Sotto tutti i punti di vista, - ha proseguito - hanno davvero vinto i valori dello sport e del fair play. Pertanto faccio i complimenti alle società, alle terne nonché alle Commissioni del Futsal”.

“Sia personalmente sia come Commissione - ha affermato Galante Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale per il Calcio a 5 Élite - siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti perché abbiamo dato dimostrazione della crescita del gruppo con ottime performance da parte degli arbitri. Tutto questo è avvenuto nello spirito della compattezza e dell’unione che ci contraddistingue”.

Il pensiero di Galante è stato condiviso anche dal Responsabile della CAN 5, Franco Falvo, che ha aggiunto: “È stato un momento di analisi, di confronto e di grande crescita collettiva. Tutto questo si è svolto nel pieno rispetto di ruoli e funzioni. Ogni momento trascorso alle Final Eight, compreso quello associativo, è stato un valore aggiunto”.

Fondamentale è stata anche la presenza, in tutte le gare, sia dei Componenti della Commissione Osservatori Nazionale del Calcio a 5, sia degli stessi osservatori. “Questo è dovuto - ha affermato il Responsabile Francesco Peroni - alla grande collaborazione e all’unione di intenti che ci lega alla CAN 5 Élite e alla CAN 5 nonché al grande lavoro che abbiamo svolto fino ad oggi”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri