Presentato il nuovo corso per dirigenti dell’Associazione Italiana Arbitri

Presentato il nuovo corso per dirigenti dell’Associazione Italiana Arbitri

E’ stato presentato il nuovo corso per dirigenti dell’Associazione Italiana Arbitri. Il programma è stato illustrato nel corso di un incontro on line, che ha visto riuniti i Presidenti delle 206 Sezioni italiane e dei 20 Comitati Regionali e Provinciali.

Sono contento di partire con questo nuovo corso di formazione per dirigenti - ha detto il Presidente dell’AIA Carlo PacificiDurante il corso saranno affrontati argomenti nuovi rispetto a quelli già approfonditi nella scorsa edizione. Dobbiamo lavorare su formazione e tecnica, in linea con i cardini della nostra Associazione, per dare un importante contributo al calcio”. Pacifici, in fase di apertura di riunione, ha poi ricordato alcuni risultati ottenuti negli ultimi giorni. “Per primo lo storico adeguamento dei rimborsi atteso da tanti anni – ha detto – Era un obiettivo primario sul quale abbiamo lavorato con grande impegno. L’adeguamento riguarda un maggiore sforzo finanziario di circa 3,5 milioni di euro, destinato soprattutto ai ragazzi e alle ragazze che operano a livello sezionale e regionale. Un altro risultato raggiunto riguarda lo spacchettamento dello 0,21 euro/km di cui si parlava dagli anni ‘90. A questi si aggiunge l’esenzione delle quote associative per gli under 21. Sono tutti risultati per i giovani che scendono in campo. Inoltre ricordo il recente incontro con ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, che porterà ad un accordo di collaborazione per lavorare insieme sul tema della violenza e su progetti che scaturiranno dal tavolo dei presidenti convocato la prossima settimana”.

La parola è poi passata a Michele Affinito che, come Componente del Comitato Nazionale, ha lavorato sull’organizzazione del corso di formazione. “Tutto è nato dall’Assemblea Tecnica ed Organizzativa dei Presidenti di Sezione che abbiamo svolto ad Ascea – ha spiegato – La formazione va infatti a soddisfare le richieste emerse dall’assesment raccolto direttamente dai Presidenti. Il ruolo di formatore sarà affidato a Francesco Di Censo (Presidente della Sezione di Pescara n.d.a.) che metterà a disposizione le sue competenze di coaching. Il corso sarà strutturato con tre moduli, ai quali ogni Presidente parteciperà due volte: una in maniera plenaria ed una specifica con sei differenti aule – ha aggiunto – Saranno affrontati i bisogni, gli obiettivi e le performance, ovvero gli strumenti per raggiungere gli obiettivi in modo da svolgere il lavoro nel migliore dei modi”.

Il programma, dopo i vari incontri, si concluderà il 24 aprile con la consegna degli attestati di partecipazione. “Sono onorato di tenere questo corso, perchè credo molto nel coaching, un ambito che fa parte della mia vita – è intervenuto Francesco Di Censo - In questo progetto raccoglieremo inizialmente una serie di dati che sarà oggetto di analisi, poi affronteremo tre moduli con sei incontri da un’ora l’uno. Acquisiremo in particolare conoscenze su bisogni, obiettivi e performance. Un approccio quindi innovativo, volto allo sviluppo di nuove competenze, offrendo spunti di riflessione sui metodi da applicare nel proprio lavoro”. 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri