Raduni e iniziative di sensibilizzazione per la ripresa dei Campionati

Raduni e iniziative di sensibilizzazione per la ripresa dei Campionati

CPA Trento

Il mese di febbraio è stato molto intenso per il Comitato Provinciale Arbitri di Trento, tra gli interventi ai Raduni provinciali e sezionali, la ripresa dei Campionati e l’impegno per sensibilizzare i protagonisti del calcio trentino verso la necessità di migliorare il clima in campo e fuori nonché di collaborare per contrastare ogni forma di violenza.

Il Raduno per arbitri e assistenti del CPA di Trento si è svolto tra Gardolo e Trento e ha visto la partecipazione di circa 40 associati delle tre Sezioni trentine che operano nei Campionati provinciali. Il tempo quasi primaverile ha reso più piacevoli i test atletici e la lezione sui posizionamenti tenuta sul terreno di giuoco dal Presidente del CPA Trento Maicol Ferrari e dal Vice Presidente Franco Rigolon. In aula, Ferrari ha sottolineato all’inizio dei lavori la necessità di ripartire con il piede giusto: “La pausa invernale, come sappiamo, è lunga e ci pone di fronte a sfide atletiche e soprattutto mentali: è fondamentale ritrovare la concentrazione e trovare una nuova routine che ci permetta di lavorare bene”. L’importanza dell’approccio mentale è stata al centro dell’intervento del Preparatore Atletico nazionale Ismaele Morabito, associato della Sezione di Acireale, che ha commentato i risultati dei test atletici: “Dai vostri risultati dovete trarre indicazioni utili per individuare le priorità rispetto ai punti da migliorare”. Le lezioni tecniche, affidate al team del CPA Trento e al Componente del Settore Tecnico Simone Schiavo della Sezione di Padova, hanno riguardato il match control e in particolare alcune fattispecie di falli analizzate nella regola 12. In contemporanea al raduno si è svolta anche la giornata di formazione dedicata agli osservatori arbitrali del CPA di Trento (OA Day), coordinata dal Componente del CPA Simone Albino con l’aiuto del Collaboratore Vincenzo Rossi.

Una settimana più tardi, si è svolto a Mori (TN) il raduno congiunto degli arbitri di Calcio a 5 dei CPA di Trento e Bolzano, che è stato un momento utile per fare il punto sulla Stagione Sportiva in corso e per definire procedure e parametri comuni per operare al meglio nei Campionati regionali. Tante le sfide per il Calcio a 5 regionale, una disciplina sulla quale aumenta l’attenzione delle Società sportive e del pubblico. Per questo motivo, come ha chiarito il Responsabile del Calcio a 5 per il CPA di Trento all’apertura del raduno, “È necessario impegnarci per garantire uniformità di giudizio. Squadre arbitrali trentine, altoatesine e miste devono operare in sintonia”. Per questo, è fondamentale il lavoro di osservatori e Organi Tecnici.

Dopo i Raduni, il CPA Trento ha partecipato a un incontro serale svoltosi nella sede del Comitato Provinciale CONI di Trento con collegamento online che ha riunito i Presidenti e dirigenti di molte società sportive trentine per un dialogo con i rappresentanti degli arbitri – oltre al Presidente del CPA di Trento Maicol Ferrari, sono intervenuti i Presidenti delle Sezioni trentine Paolo Pasqua (Sezione di Arco-Riva), Andrea Saggese (Sezione di Rovereto) e Francesco Scifo (Sezione di Trento). L’incontro, moderato dal Presidente del Comitato Provinciale Autonomo della FIGC Stefano Grassi, ha offerto l’occasione per spiegare il funzionamento degli organi arbitrali, la centralità della formazione per i giovani arbitri e le opportunità create da sperimentazioni come quella del doppio tesseramento. Fondamentale l’attenzione verso il fenomeno della violenza, che è diventato un problema negli ultimi anni anche per il calcio trentino: durante il girone di andata si sono verificati diversi casi che hanno messo a rischio gli arbitri. Come uscirne? Ferrari e Grassi non hanno dubbi al riguardo: arbitri e società devono impegnarsi per una politica di tolleranza zero verso episodi di questo tipo, per mantenere un clima sereno e garantire il rispetto a tutte le persone che operano nell’ambiente del calcio trentino.

 

In copertina: Un momento della lezione sul terreno di giuoco del Raduno di Calcio a 11 del CPA Trento

In Gallery:

1-3. I test atletici e lezione sul terreno di giuoco;

4. La foto di gruppo del raduno di Calcio a 11 del CPA Trento;

5. Un momento del saluto del Presidente del CPA Trento Maicol Ferrari;

6. L’intervento del preparatore atletico nazionale Ismaele Morabito;

7. Simone Schiavo approfondisce la Regola 12;

8. La presentazione dei nuovi immessi nell’organico del CPA Trento;

9-10. Momenti dei lavori in aula;

11-13. Alcuni scatti del Raduno congiunto di Calcio a 5 dei CPA di Trento e Bolzano;

14. Il Presidente del Comitato provinciale autonomo della FIGC di Trento Stefano Grassi e il Presidente del CPA Trento Maicol Ferrari dialogano con i dirigenti delle Società calcistiche trentine.

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri