Raduno CAN 5 Élite. Marconi: “Vi daremo sempre gli strumenti per scendere in campo e dare il massimo”

Raduno CAN 5 Élite. Marconi: “Vi daremo sempre gli strumenti per scendere in campo e dare il massimo”

Commissione Arbitri Nazionale di Calcio a 5 Élite

La seconda giornata di raduno precampionato ha preso avvio con i test atletici presso il palazzetto di Sportilia. I 55 arbitri in organico hanno svolto le prove previste sotto gli occhi vigili della Commissione e dei preparatori atletici Gilberto Rocchetti, Marco Ladisa, Vincenzo Gualtieri e Pierpaolo Carella, con la collaborazione del medico Claudio Castellini e del fisioterapista Daniele Di Maggio.

Gli Internazionali Nicola Maria Manzione, Chiara Perona, Dario Pezzuto e Giovanni Zannola hanno effettuato anche i FIFA Test.

“Complimenti per come avete svolto i test - ha commentato il Responsabile della CAN 5 Élite Angelo Galante - siamo soddisfatti di quanto visto”.

La mattinata ha visto poi la presenza del Componente del Comitato Nazionale dell’AIA Luca Marconi e dei rappresentanti della Divisione Calcio a Cinque nelle persone del Consigliere Andrea Farabini, del Giudice Sportivo Massimiliano De Renzis, del Responsabile dell’ufficio del Giudice Sportivo Marco Biagini e del Rappresentante AIA presso il Giudice Sportivo Pietro Taranto.

Il saluto di Farabini: “Essere qua è importante significa che una Stagione riparte. Mi congratulo subito con i neo-immessi e porgo un ringraziamento particolare a chi è all’ultimo anno di appartenenza nel ruolo. Complimenti al vostro Responsabile, Angelo Galante, per essere con grande professionalità passato dal campo, dove ha dato lustro all’intero mondo del Futsal, alla scrivania”.

“Ho sempre vissuto di arbitraggio, la mia più grande passione. - ha commentato Galante, ringraziando la Divisione per il costante supporto e attenzione al mondo arbitrale - Come dirigente voglio essere grato ai miei ragazzi che continuano a darmi la gioia di occuparmi di tutto questo”.

In seguito, Marconi ha aggiunto: “L’Importante è essere qui e dar vicinanza agli arbitri. Il bello di questa Associazione è quello di vivere di passione per trasmettere agli altri ciò che si ha ricevuto.  Chi è più giovane, si aspetta che voi mettiate nel loro bagaglio ciò che sapete. Non siete qui per privilegio, ma per merito, grazie anche all’esistenza delle CON che hanno sancito il vostro merito indipendentemente dagli Organi Tecnici. Grazie per quanto avete fatto, ma anche per ciò che farete. In mezzo a voi c’è il futuro dell’AIA”.

Marconi e Farabini hanno poi consegnato il Premio “Andrea Lastrucci” a Nicola Maria Manzione, come miglior arbitro della Stagione Sportiva 2021/2022.

“Qui vi è chi si adopera con spirito di servizio e spirito di appartenenza, ce lo chiedono le società e fa parte del concetto di arbitraggio. Lavorando come gruppo coeso diamo un’immagine di alto credito, volto al raggiungimento di obiettivi”, ha dichiarato Marconi. Subito dopo ha poi citato i nomi di tutti i Componenti del Comitato Nazionale per testimoniare la vicinanza a tutto il movimento arbitrale del futsal e ha annunciato l’aumento delle diarie per gli arbitri. “Abbiamo ottenuto un grande risultato grazie al lavoro di tutto il Comitato Nazionale. Ora scendete in campo con la consapevolezza di dare il massimo - ha chiosato Marconi - noi vi daremo sempre gli strumenti per farlo con la massima serenità”.

Nel pomeriggio, ritmi serrati in aula con i quiz tecnici prima, a cura del Responsabile del modulo Formazione del Settore Tecnico arbitrale Andrea Liga, e poi con la match analysis, guidata da Galante e dai Componenti della Commissione Daniele Di Resta e Nicola Gisondi.

In chiusura di giornata gli interventi del Responsabile della CON 5 Francesco Peroni e del Responsabile della CAN 5 Franco Falvo.

Peroni ha poi spiegato il nuovo referto degli osservatori e i criteri valutativi. “La prestazione dell’arbitro va descritta in una relazione chiara e concisa – ha precisato – come CON 5 ci teniamo a venire incontro alle vostre esigenze. Io e tutta i Componenti della CON 5 per voi ci saremo sempre”.

L’intervento di Falvo ha sottolineato il legame tra le tre Commissioni del futsal: “Quando si lavora per un interesse comune, i risultati arrivano. L’obiettivo è quello di portare linfa nuova e fieno in cascina per essere un trait d’union tra le vecchie e le nuove generazioni. Siate uomini, ancor prima che arbitri. Un grande in bocca al lupo, siete in ottime mani”.

 

In gallery:

  1. Un gruppo di arbitri impegnato durante i test atletici;
  2. Nicola Gisondi, Angelo Galante e Daniele Di Resta;
  3. Gli Internazionali Nicola Manzione, Chiara Perona, Dario Pezzuto e Giovanni Zannola;
  4. Il Responsabile CAN 5 Élite Angelo Galante;
  5. La platea, in prima fila: Luca Marconi, Andrea Farabini, Massimiliano De Renzis, Marco Biagini e Pietro Taranto;
  6. Il Consigliere Andrea Farabini;
  7. L’intervento di Marconi;
  8. Farabini e Marconi consegnano il Premio “Lastrucci” a Manzione;
  9. Franco Falvo, Francesco Peroni e Angelo Galante.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri