Raduno congiunto per favorire crescita personale e spirito di squadra

Raduno congiunto per favorire crescita personale e spirito di squadra

Sezione di Arco-Riva e Rovereto

Lo scorso fine settimana la splendida cornice di Folgaria (TN) è stata la sede del raduno sezionale organizzato congiuntamente dalle Sezioni di Rovereto e di Arco-Riva, così come fortemente voluto dai rispettivi Presidenti Andrea Saggese (Sezione di Rovereto) e Paolo Pasqua (Sezione di Arco-Riva).

Giovani arbitri e membri dei due Consigli Direttivi Sezionali si sono riuniti per una due giorni molto intensa, necessaria per fare il punto prima dell’inizio della Stagione ed essere, così, pronti a partire nel migliore dei modi. L’organizzazione congiunta dei raduni sezionali di inizio e metà Stagione costituisce, per una realtà come quella trentina, un’irrinunciabile opportunità per rafforzare lo spirito di squadra e la coesione fra Sezioni, favorendo così il confronto fra associati che, nel prossimo futuro, si troveranno a collaborare sui campi regionali.

Il programma del raduno, articolato su due giorni, ha alternato momenti prettamente tecnici a occasioni di svago e socializzazione. Il raduno ha offerto a tutti l’occasione per ripassare e approfondire alcuni punti del Regolamento e della sua applicazione sul terreno di giuoco, sia per rafforzare il legame fra gli associati delle due Sezioni trentine. A testimoniare l’importanza della crescita personale nel contesto di un gruppo coeso, hanno pensato alcuni arbitri nazionali e regionali, intervenuti per un saluto ai colleghi.

Il primo giorno è stato dedicato alla spiegazione della Circolare n. 1, affidata dai due Presidenti di Sezione al Componente del Settore Tecnico dell’AIA-Figc – Modulo Talent & Mentor Matteo Dallapiccola. Spazio anche alle Disposizioni da parte degli Organici Tecnici, ai quiz regolamentari e ai test atletici.

La domenica si è lavorato in aula con delle analisi di episodi di gioco, svolti con il supporto dei video divulgati dal Settore Tecnico per il consolidamento delle competenze regolamentari. È intervenuta anche Tosca Braus, giovane associata della Sezione di Arco-Riva, che nel mese di luglio ha preso parte all’Erasmus arbitrale in Portogallo, riportando la bellissima esperienza vissuta per invogliare i presenti a candidarsi per le prossime edizioni del progetto.

Durante il raduno, non è mancato il supporto del Comitato Provinciale Arbitri (CPA) di Trento che, attraverso la presenza e le parole del suo Presidente Maicol Ferrari, ha voluto augurare il meglio e infondere fiducia ai giovani arbitri presenti: “Siate d’esempio per gli arbitri futuri – ha detto Ferrari – ma sappiate che per farlo dovete essere tutti uniti dalla stessa passione e dalla voglia di fare squadra”. Il Presidente, poi, ha invitato tutti a garantire sempre professionalità e serietà, “dall’allenamento e dalla preparazione delle gare sino al momento di compilazione dei referti arbitrali”. Prima del termine del raduno e delle prime gare dei Campionati da arbitrare, i Presidenti e tutti gli associati presenti hanno voluto dedicare un momento al ricordo del collega recentemente scomparso Raffaele Cozzio, associato della Sezione di Rovereto.

 

In copertina: foto di gruppo degli associati presenti al raduno precampionato.

In gallery:

1. Da sinistra a destra, il Presidente della Sezione di Rovereto Andrea Saggese, il Presidente del CPA di Trento Maicol Ferrari e il Presidente della Sezione di Arco-Riva Paolo Pasqua.

2. Un momento dei test atletici che hanno dato avvio al raduno.

3. Un momento del saluto del Presidente del CPA di Trento agli associati delle due Sezioni.

4. Chiacchiere intorno al fuoco per godersi meglio la notte sull’Alpe Cimbra.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri