Raduno di metà stagione dell’organico di Eccellenza e Promozione: la parola d’ordine è ‘teamwork’

Raduno di metà stagione dell’organico di Eccellenza e Promozione: la parola d’ordine è ‘teamwork’

CRA Sardegna

Una due giorni tra atletica e tecnica quella vissuta dall’organico di Eccellenza e Promozione del Comitato Regionale Arbitri della Sardegna in occasione del raduno di metà stagione svoltosi ad Oristano dal 28 al 29 dicembre 2023.

Ad aprire le danze i test atletici effettuati sui campi del Centro di Formazione Federale “Tino Carta” di Sa Rodia (OR), per i quali sono stati convocati anche gli arbitri di Prima Categoria e Calcio a 5.

Dopo una brevissima pausa arbitri e assistenti arbitrali si sono ritrovati nella sala conferenze dell’Hotel Mistral 2 per lavorare insieme proprio come avviene sul terreno di gioco. Fulcro della prima parte del raduno è stato non a caso il ‘teamwork’, il lavoro di squadra.

Il Presidente del CRA Sardegna Roberto Branciforte ha introdotto i lavori con un bilancio su quanto fatto finora ma soprattutto con una spinta verso la seconda parte dei campionati: “Ogni goccia di sudore risparmiata oggi sarà un’occasione persa domani”.

Al termine dei quiz tecnici, eseguiti sotto il coordinamento del Componente del Settore Tecnico Arbitrale Matteo Marras, i presenti hanno approfondito con lo stesso Marras e con il Componente del CRA Sardegna, Luca Pisano, responsabile degli assistenti regionali, la collaborazione tra arbitro e assistenti.  

Dovete entrare in sintonia ed avere la capacità di raggiungere il meglio per voi stessi e per la squadra, riuscendo anche a comprendere le difficoltà dell’altro”. Questo il monito di Pisano, che si è poi rivolto agli assistenti: “È importante capire anche quando non è necessaria una segnalazione”. La platea, attraverso numerosi filmati, si è concentrata su fuoriuscite del pallone, fuorigioco, calcio di rigore e situazioni di rete dubbia.

La presenza, ormai consueta, dello psicologo dello sport Riccardo Pazzona ha portato arbitri e assistenti ad un lavoro di introspezione in piccoli gruppi: “Siamo al giro di boa, lavoriamo insieme da luglio e dobbiamo capire cosa possiamo migliorare. È l'atteggiamento che fa la differenza”.

L'intervento dei Rappresentanti AIA presso gli Organi di Giustizia Sportiva, Enzo Serra e Gianni Chiappe, supportati dal Segretario Aurelio Putzolu, ha fornito a tutti le basi della corretta compilazione del referto di gara nei molteplici aspetti che lo compongono.

La seconda giornata ha visto l'avvicendamento del gruppo degli assistenti con quello degli osservatori, i quali in mattinata si sono uniti agli arbitri per recepire, con il contributo di Marras e dei suoi video esplicativi, le nuove indicazioni del Settore Tecnico dell’AIA sulle casistiche di SPA. Gli osservatori hanno poi proseguito il raduno con i loro diretti responsabili, i Componenti del CRA Sardegna Paolo Solla e Roberto Mulas, approfondendo anch’essi il ‘teamwork’ arbitrale.  

Al contempo, gli arbitri si sono soffermati con Branciforte e il Vice Presidente Paolo Armando Mulas sull'autoanalisi di casistiche avvenute all'interno delle proprie gare nell’ottica della crescita e del miglioramento costante che nascono proprio dall'errore.

Nell'ultima parte di raduno gli associati regionali sono stati raggiunti dagli arbitri nazionali Giuseppe Collu e Luca Cherchi, rispettivamente in forza alla Commissione Arbitri Nazionale Serie A e B e alla CAN C. Questi ultimi hanno condiviso le proprie esperienze nel corso di un confronto partecipato e costruttivo con i più giovani.

Adesso non resta che tornare in campo per il prosieguo dei campionati, mettendo in pratica quanto appreso nella due giorni di formazione.

 

In copertina, arbitri e assistenti arbitrali al raduno di metà stagione.

In gallery:

1-2: i test atletici;

3: la lezione sul teamwork;

4: la compilazione del referto;

5-6 l’intervento di Pazzona e il lavoro in gruppi;

7-8: alcuni momenti in aula.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri