Raduno Precampionato CAN 5 Elite, Angelo Galante: “In questa Commissione tutti possono ambire ai gradini più alti della scala”

Raduno Precampionato CAN 5 Elite, Angelo Galante: “In questa Commissione tutti possono ambire ai gradini più alti della scala”

CAN 5 Elite

Chi più della CAN 5 Elite poteva onorare al meglio il nome del Grand Hotel Elite di Cascia, nuova casa degli arbitri a partire da questa Stagione Sportiva? In una fresca giornata di fine agosto, alternata da pioggia e sole, il Responsabile Angelo Galante ha accolto la massima selezione del Futsal italiano “Il lavoro fatto dalla Commissione durante l’anno passato è stato encomiabile ed è merito, soprattuto, della disponibilità che ci avete dato per tutto il corso della Stagione. Qua dentro tutti possono salire i gradini della scala meritocratica indistintamente, prova ne è stata la designazione degli ultimi arbitri immessi che hanno diretto alcune gare delle finali.”

Fatte le presentazioni dei nuovi arbitri immessi della CAN 5 Elite, il saluto dei Preparatori Atletici e dei Componenti del Modulo Bio-Medico, sono intervenuti i Componenti della Commissione “Siete qui perché siete i protagonisti del vostro sogno. Spero siano tre giorni di riscaldamento e preparazione per una nuova grande Stagione piena di soddisfazioni” ha detto Daniele Di Resta.

Nicola Gisondi ha voluto rimarcare i successi dei propri arbitri: “Siete nell’elite del Futsal italiano, ma siete ammirati da tutto il mondo perché abbiamo, e avete, le idee ben chiare di quello che c’è da fare. Cercate dentro voi stessi le motivazioni per ottenere tutto ciò a cui ambite perché siete tutti allo stesso livello.”

Sono quindi entrati Michele Affinito e Antonio Zappi a portare il saluto del Comitato Nazionale AIA; ha esordito il primo dei Componenti “Voi siete l’élite, ricordate il grande senso di responsabilità che avete, soprattutto all’interno della nostra Associazione. L’impegno che dovrete dimostrare deve essere sempre massimo perché siete un esempio fondamentale per la crescita di chi sta dietro di voi. Arbitri e Componenti giocano per lo stesso obiettivo: essere un modello di squadra in quanto a valori umani, in primis, e ovviamente a quelli tecnici”.

Ha proseguito quindi Antonio Zappi “È un piacere essere qui a portare il saluto dell’AIA. È la mia storia personale a testimoniare che sono stato uno dei primi a sognare la nascita della CAN 5 Elite per riconoscere il giusto salto di qualità per quella che era già a tutti gli effetti l’elite di un gruppo esemplare; avete la capacità di portare la qualità ogni giorno anche fuori dal rettangolo di gioco, emblematico l’apporto dato da Chiara Perona, arbitro internazionale, nell’aver collaborato al progetto Erasmus arbitrale che ha permesso ai giovani associati delle sezioni di dirigere gare fuori dai confini nazionali”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri