Raduno precampionato: tre giorni in famiglia tra tecnica e divertimento

Raduno precampionato: tre giorni in famiglia tra tecnica e divertimento

Sezione di Jesi

Anche quest’anno la Sezione AIA di Jesi ha organizzato il consueto raduno precampionato dedicato ai giovani in forza all’Organo Tecnico Sezionale. Tutto lo staff del Falcon Hotel di Sant’Agata Feltria (RN) ha letteralmente coccolato gli associati jesini per tre giorni fornendo un campo da calcio per l’allenamento a pochi passi dalla struttura, una piscina, la palestra, oltre alla possibilità di varie attività ludiche, molto sfruttate dai ragazzi nel tempo libero.

Questi momenti – ha esordito il primo giorno il Presidente di Sezione Massimiliano Rossisono essenziali: sfruttate al meglio i tre giorni che passerete insieme per arricchirvi sia dal punto di vista personale che dal punto di vista arbitrale”.

Ed i ragazzi hanno seguito alla lettera il messaggio: guidati dal Componente dell’OTS Marco Lombardi, i giovani arbitri si sono incontrati tutte le mattine al campo per seguire il programma giornaliero di allenamento fornito dal preparatore atletico. Nel pomeriggio poi, varie sono state le attività svolte: dal training quotidiano in palestra, passando per i vari tornei di ping-pong e biliardino organizzati, fino a spassosissimi giochi d’acqua di gruppo in piscina.

Preziosissime, per tutti gli associati, sono state le varie riunioni tecniche organizzate nella tre giorni e tenute diligentemente dai Componenti dell’OTS Fabrizio Pieralisi e Marco Lombardi, sotto la sapiente supervisione del Presidente Rossi.

Molti sono stati gli aspetti tecnici affrontati ed approfonditi durante il ritiro. È stato dapprima analizzato il fenomeno delle proteste sul terreno di gioco, dispensando consigli e metodologie per affrontarle. Immancabile poi è stato lo studio della Circolare n.1, seguita dai consueti quiz tecnico-regolamentari. Non meno attenzione, infine, è stata posta alle abilità comunicative che l’arbitro deve padroneggiare grazie all’intervento che l’associato Cristiano Carriero ha regalato all’attenta platea. Un focus particolare è stato poi dedicato alle tecniche di negoziazione, abilità necessaria da acquisire anche da parte dei direttori di gara, tramite un interessante esperimento pratico proposto ai ragazzi da Pieralisi.

Ma, come anche ribadito più volte dai ragazzi, ciò che non verrà dimenticato sono i momenti di svago e divertimento che hanno maggiormente contraddistinto queste giornate. Sin dal primo giorno si è percepito un grande affiatamento del gruppo, tanto da consentire subito di far integrare facilmente i ragazzi entrati da pochi mesi in Sezione con gli associati con più esperienza.

Tutto questo è stato notato anche dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri delle Marche Riccardo Piccioni, ospite per l’ultima sera insieme al Componente regionale Giacomo Pompei Poentini. Piccioni, prima dell’inizio della sua riunione incentrata sulla ‘match analysis’ di alcuni filmati di partite regionali, ha ribadito più volte infatti l’importanza della coesione del gruppo e della volontà di migliorarsi sempre più.

Così ha concluso il Presidente Rossi prima di congedare i giovani arbitri: “Voi che avete partecipato a questo ritiro avete una marcia in più: avete avuto la possibilità di trascorrere tre giorni in famiglia approfondendo le vostre conoscenze arbitrali”. E ha proseguito: “Mettete in mostra le vostre capacità in campo e combattete fin quando non avrete raggiunto i vostri obiettivi: buona Stagione sportiva a tutti”.

 

In copertina, foto di gruppo al termine di un allenamento.

In gallery:

1. Il Presidente Sezionale Rossi dà il benvenuto agli associati in apertura di raduno;

2. Uno sguardo durante l’allenamento;

3. I ragazzi durante una seduta in palestra;

4. Un momento di svago in piscina;

5. Foto di gruppo al termine del raduno.

 

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri