Ricco parterre di ospiti al Ventennale dei Premi ‘Carmine e Archimede Rodomonti’ e Premio ‘Giuseppe Basile’

Ricco parterre di ospiti al Ventennale dei Premi ‘Carmine e Archimede Rodomonti’ e Premio ‘Giuseppe Basile’

Sezione di Teramo

“Apriamo le porte alla memoria, alla storia, alle ragioni che hanno fatto sì che la nostra esperienza socio - sportiva diventasse un punto di riferimento per la comunità. Le personalità che ricordiamo questa sera hanno ideato, lavorato e ci hanno rappresentato ai massimi livelli, contribuendo con valori umani, competenze e passione che meritano di essere tramandati alle nuove generazioni”.

Con queste parole il Presidente della Sezione AIA di Teramo, Alberto D'Alberto, ha aperto l'evento del Ventesimo anniversario dei Premi ‘Carmine e Archimede Rodomonti’ e ‘Giuseppe Basile’, svolto il 24 novembre in un noto locale di Colledara, alla presenza, tra gli altri, del Presidente dell’AIA Carlo Pacifici, del Vice Alberto Zaroli e dei Componenti Nazionali Michele Affinito e Katia Senesi.

D'Alberto ha poi sottolineato l'impegno dell'AIA nell'essere inclusiva, parafrasando le frasi più risonanti di Carlo Pacifici: “L'impegno forte ed irrinunciabile dell'AIA è quello di essere sempre inclusivi e dare a ciascuno opportunità, partendo dalle capacità e dalle competenze e mai dalle differenze”.

Hanno altresì preso parte alla cerimonia il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Abruzzo, Giuseppe De Santis; il Componente della Commissione Arbitri Nazionale di Serie A e B  Elenito Di Liberatore; il Componente della CAN C Pasquale Rodomonti; il Responsabile della CAN 5 Elite, la Commissione del futsal nazionale, Angelo Galante; il Componente della Commissione Osservatori Nazionale Professionisti Stefano Calabrese; il Responsabile della CON del beach soccer Michele Conti e il suo Componente Gabriele Scuccimarra.

Oltre al panorama arbitrale, tanti gli ospiti le istituzioni che hanno preso parte alla manifestazione, tra cui il giornalista Riccardo Cucchi, il Vicepresidente della FIGC Abruzzo Alessandro Di Berardino, il Questore di Teramo Carmine Soriente, il Vice Prefetto di Teramo Alberto Di Gaetano, il Presidente della Provincia di Teramo Camillo D'Angelo e il Vescovo della Diocesi Teramo - Atri Lorenzo Leuzzi.

Nel suo intervento il Presidente Pacifici ha enfatizzato i valori dello sport in particolare dell’arbitraggio: “L'arbitro nella sua totale fragilità rappresenta un esempio importante nella società civile. Ci sentiamo un'Associazione di valori in campo e fuori”.

I momenti clou della serata sono stati gli annunci dei premiati. Il Premio ‘Giuseppe Basile’ è stato assegnato all’osservatore arbitrale Antonio Marcozzi, dirigente storico che si è contraddistinto per la sua capacità di formazione continua. Il Premio ‘Archimede Rodomonti’ è stato consegnato all’arbitro CAN Ermanno Feliciani, per essersi maggiormente distinto nel suo ruolo. Infine, il Premio ‘Carmine Rodomonti’ è stato attribuito al Presidente Carlo Pacifici, come dirigente maggiormente distintosi.

Durante la serata, inoltre, sono state consegnate anche le targhe per i 50 e 60 anni di appartenenza all'AIA agli associati teramani Wladimiro Bruni, Fabrizio Bruni, Luigi Sgattone, Bruno Di Salvatore e Pietro Di Francesco, riconoscendo la loro lunga e dedicata carriera arbitrale.

La serata si è conclusa con la presentazione della ‘Mattonella celebrativa del premio’ del 2023, raffigurante un arbitro donna. Questa scelta ha voluto celebrare la storica prima direzione in Serie A di una ragazza, evidenziando l'importante crescita del movimento arbitrale femminile. La presentazione ha avuto un significato particolare, essendo avvenuta nella settimana della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, a cui anche l'AIA ha aderito con la propria campagna. Per questo, la Mattonella è stata consegnata a Katia Senesi, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, responsabile del progetto “Women Referee”.

Un gesto simbolico che sottolinea l'impegno dell'Associazione nel promuovere l'uguaglianza e la valorizzazione di tutte le figure nel mondo dello sport.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri