Riunione tra la Commissione per la formazione dei dirigenti addetti all'arbitro e i rappresentanti delle società di Serie A e B

Riunione tra la Commissione per la formazione dei dirigenti addetti all'arbitro e i rappresentanti delle società di Serie A e B

Si è svolta ieri sera una riunione, effettuata in modalità video conferenza, tra i dirigenti addetti all’arbitro delle società professionistiche di Serie A e Serie B e l’apposita Commissione recentemente istituita dall’Associazione Italiana Arbitri. Durante l’incontro sono intervenuti anche il Presidente dell’AIA Alfredo Trentalange, il Vice Duccio Baglioni, il Componente del Comitato Nazionale Katia Senesi ed il Responsabile della CAN Gianluca Rocchi, oltre a Luca Calamai che si era occupato dell’organizzazione dei primi due corsi per la formazione di questa figura dirigenziale.

In collegamento i rappresentanti di tutte le 40 società di Serie A e Serie B, più altri 15 dirigenti che avevano partecipato ai corsi svolti nei mesi scorsi. 
“Abbiamo trattato le linee guida con le modalità comunicative che dovranno essere mantenute tra loro e la nostra Commissione – ha spiegato il Responsabile Riccardo Pinzani (foto principale) – Durante i Campionati saremo infatti a disposizione per eventuali richieste di delucidazioni tecniche, analizzando gli episodi in questione in sinergia con la CAN. Inoltre, dal 16 agosto al 30 settembre, organizzeremo incontri con tutte le società, ai quali parteciperanno gli arbitri in forza alla CAN per lezioni regolamentari. Successivamente, in base alle richieste che giungeranno, interverremo personalmente anche nel corso della Stagione Sportiva. Oltre alla Serie A e B, tutto questo potrà avvenire anche per partite di Primavera 1 e 2 e del Campionato Femminile, per le quali agiremo in collaborazione con la CAN C”.

Durante la riunione di ieri sera – ha aggiunto Paolo Calcagno ( foto in gallery), Componente della Commissione per la formazione dei dirigenti addetti all'arbitro – abbiamo inoltre trattato temi inerenti i rapporti con gli osservatori arbitrali e gli Organi Tecnici, anche in merito alla loro organizzazione logistica nello svolgimento delle relative mansioni durante le partite”.

In futuro, oltre alle riunioni con gli arbitri ed altri incontri a richiesta con la Commissione, saranno organizzati altri momenti di confronto per far crescere questo rapporto a vantaggio di tutto il sistema calcio.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri