"Sapere da dove arriviamo per capire dove vogliamo andare"

Sezione di Olbia

Il raduno di inizio stagione degli arbitri olbiesi si è svolto sabato Primo ottobre.

Prima di iniziare i lavori il Vice Presidente Antonio Giua, designato fuori Sardegna, non ha voluto far mancare la sua vicinanza collegandosi in videocall per augurare a tutti una buona Stagione.

Terminati i saluti, il Presidente Serafino Ruoni ha tenuto un momento motivazionale, ricordando agli associati: "È proprio pensando al passato, ivi compresi gli errori commessi, che si possono gettare le basi per il nostro futuro".

Prima della pausa sono state impartite le disposizioni tecniche ed organizzative per la Stagione Sportiva in corso.

Approfittando del clima non ancora autunnale, nello spazio antistante i locali sezionali, prima di tornare in aula, i fischietti galluresi hanno posato per la consueta foto di gruppo.

Spazio quindi al componente del Settore Tecnico dell’AIA Mauro Gabbrielli che ha illustrato la Circolare 1 e le linee guida sulla valutazione del fuorigioco, con la visione dei filmati predisposti dal Settore Tecnico.

Dopo aver svolto i quiz tecnici ed associativi ha preso il via l'ultima parte del raduno con lavori differenziati per arbitri e osservatori, questi ultimi impegnati nell'analisi della nuova relazione per le gare del Settore Giovanile e Scolastico.

Terminati i lavori spazio alla convivialità con l'ormai consueta grigliata sezionale, cui hanno partecipato anche gli arbitri delle Federazioni straniere che in questi giorni, insieme ad alcuni nostri associati, hanno diretto le gare del Campionato mondiale di calcio a 7 per atleti con cerebrolesione.

 

In Copertina: foto di gruppo del raduno

Nella fotogallery:

Foto 1: Antonio Giua in collegamento streaming

Foto 2: Mauro Gabbrielli del Settore Tecnico dell'AIA illustra la Circolare 1

Foto 3: Osservatori a lavoro sulla nuova relazione

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri