Stimoli motivazionali e lezione tecnica dell’arbitro CAN Francesco Cosso

Stimoli motivazionali e lezione tecnica dell’arbitro CAN Francesco Cosso

Sezione di Catanzaro

Francesco Cosso di Reggio Calabria, arbitro inquadrato nell’organico della Commissione Arbitri Nazionale per la Serie A e B, ha preso parte all’ultima riunione tecnica della Sezione AIA di Catanzaro svoltasi lo scorso 10 novembre.

L’ospite ha iniziato la sua giornata catanzarese salutando gli aspiranti arbitri che frequentano le lezioni del Corso Nazionale, rendendosi disponibile a rispondere alle diverse domande dei presenti.

Il Presidente sezionale Francesco Zangara, ricordando insieme al relatore i suoi trascorsi in tante partite sia a livello regionale che nazionale, ha introdotto i lavori della riunione attraverso un filmato presentando l’arbitro reggino alla platea.

Francesco, dopo aver ringraziato tutti per l’accoglienza riservatagli, ha tratto spunto dall’emozione trasmessagli dagli aspiranti arbitri, per riassumere, mediante alcuni passaggi fondamentali, la sua attività arbitrale dal corso frequentato, circa vent’anni fa, all’esordio in Serie A.

Il relatore ha precisato che si arriva ai massimi livelli attraverso un determinato percorso caratterizzato da alcuni step fondamentali come la frequentazione della Sezione, lo studio del Regolamento, l’allenamento ed il confronto per migliorare e crescere.

L’ospite ha rammentato, a tutti i giovani fischietti, l’importanza dell’osservatore per la crescita dell’arbitro precisando che il voto negativo non è un fallimento ma il punto di partenza per migliorarsi e fortificarsi.

Inoltre, il relatore attraverso una disamina di una sua prestazione, dove sono stati analizzati diversi episodi, ha ribadito il messaggio che si cresce dall’esame dei propri errori, unica strada per migliorarsi.

Francesco, dopo questi preziosi consigli e suggerimenti, ha coinvolto tutti i presenti in uno stimolante esercizio tecnico.

In seguito, sono stati visionati filmati, realizzati dal Settore Tecnico dell’AIA, relativi alle fondamentali e più critiche applicazioni del Regolamento del giuoco del calcio invitando i fischietti catanzaresi ad adottare la decisione tecnica e disciplinare per ogni caso.

Gli arbitri ed osservatori hanno interagito in maniera attiva creando un vivace e costruttivo scambio dialettico che ha contribuito ad arricchire il bagaglio di ogni partecipante.  

Francesco Cosso ha concluso la sua applaudita relazione, rispondendo alle curiosità e domande dei giovani arbitri catanzaresi.                             

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri