Tecnica e associazionismo al raduno, Tony Taranto: “Da noi si coltivano amicizie fraterne”

Tecnica e associazionismo al raduno, Tony Taranto: “Da noi si coltivano amicizie fraterne”

Sezione di Catania

Si è svolto tra le giornate di sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre il raduno precampionato degli arbitri e gli osservatori dell’Organo Tecnico della Sezione di Catania.

Il primo giorno, sul terreno di gioco dello stadio di Zafferana, si sono svolti i test atletici degli arbitri sezionali. Nel pomeriggio, hanno avuto inizio i lavori in aula con la proiezione degli importanti videomessaggi dell’arbitro internazionale Daniele Orsato e del Presidente dell’AIA AIA Carlo Pacifici.

Appena dopo, il Presidente della Sezione di Catania Tony Taranto ha presentato gli ospiti e ha poi dispensato preziosi consigli ai presenti: “Noi formiamo uomini e donne, ancor prima che arbitri. La nostra è una vera e propria famiglia dove si possono coltivare vere e fraterne amicizie che resistono nel tempo”.

L’arbitro benemerito Enrico Pappalardo, che si occupa di curare i Corsi arbitro, ha così motivato i ragazzi: “Fare l’arbitro ci cambia nella vita e cambia il nostro carattere, lo fortifica. La dote, che è anche un’arte, è quella della credibilità e quindi dell’essere accettati. Gli atteggiamenti, il tono di voce e il modo di porsi sono il bigliettino di visita per un direttore di gara credibile”.

Tra gli ospiti il Presidente provinciale AIAC Lucio Tosto si è così rivolto alla platea: “Nel calcio e nei rapporti con il mondo arbitrale bisogna voltare pagina. All’interno degli organismi che dirigo, sto cercando di attuare una rivoluzione culturale tra le varie componenti del calcio ed in particolare verso la terna arbitrale. Gli arbitri si ringraziano, non solo quando si vince, ma anche e soprattutto quando si perde”.

A conclusione degli interventi, Fabio Giallanza, Componente amministrativo del Comitato Regionale Arbitri Sicilia, ha invece lanciato un messaggio molto significativo: “Dobbiamo riconoscere i nostri limiti e per questo ci dobbiamo affidare sempre ai nostri maestri”.

Il Componente del Settore Tecnico dell’AIA Luciano Nicolosi ha trattato in maniera approfondita le innovazioni regolamentari dell’IFAB contenute nella Circolare n.1, mentre l’Organo Tecnico Sezionale Alessandro Gambino ha impartito le disposizioni per la Stagione in corso. In una sala attigua, i responsabili Giovanni Chianetta e Roberto Reale, insieme all’arbitro nazionale di calcio a 5 Emmanuele Di Gregorio, hanno invece dato indicazioni e suggerimenti agli arbitri di futsal.

Nella giornata seguente, i lavori sono proseguiti con la riunione congiunta di arbitri e osservatori e le relative disposizioni, con gli interventi di Gambino sulle norme comportamentali, di Nicolosi sulle problematiche di carattere tecnico e di Antonio Di Paola del Settore Tecnico che ha spiegato la Circolare n.1 agli osservatori. Dopo gli obbligatori quiz regolamentari, è intervenuto il Vicepresidente Enrico Ventura per trattare della compilazione del referto.

In una due giorni di numerosi impegni è emersa la grande partecipazione e lo spirito associativo di tutti gli associati presenti, che possono adesso dirsi pronti per l’inizio stagionale dei campionati giovanili.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri