Tre giorni di full immersion tecnica in altura

Tre giorni di full immersion tecnica in altura

Sezione di Teramo

“Studiare il regolamento e una corretta preparazione atletica, sono fondamentali, ma la formazione passa anche attraverso la conoscenza del gioco del calcio e di un confronto costante tra gli arbitri”.

Con queste parole, il neo eletto Presidente Alberto D’Alberto ha dato ufficialmente il via alle attività della Sezione AIA di Teramo per la Stagione Sportiva 2022/2023.

Dal 9 all’11 settembre, i giovani arbitri, infatti, sono stati ospiti presso la località montana di Villetta Barrea, immersa nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

In apertura di raduno D’Alberto ha dato il benvenuto ai ragazzi, presentando la nuova squadra di dirigenti che lo affiancherà nel corso della Stagione e illustrando il programma dei lavori dei tre giorni.

Sono seguite le disposizioni tecniche e disciplinari del collaboratore dell’Organo Tecnico Sezionale Matteo Labrecciosa.

Dall’aula si è passati al campo, con il primo allenamento, sotto la guida del preparatore Pietro Del Zoppo, per poi terminare in serata con i colloqui individuali tra gli Organi Tecnici Sezionali e i giovani arbitri.

Il secondo giorno è iniziato con la riunione tecnica del Presidente D’Alberto, incentrata sulla Regola 12, ‘Falli e scorrettezze’. Particolare attenzione è stata data alle differenze tra falli negligenti, imprudenti e commessi con vigoria sproporzionata.

È seguito il saluto del Componente ‘di casa’ del Comitato Regionale Arbitri Abruzzo, Christian Bagnoli. Successivamente gli arbitri hanno svolto i quiz tecnici regolamentari, a cui sono seguite le disposizioni generali di segreteria, curate dal Segretario Mattia Milotti.

Non solo calcio. La parola è passata anche all’arbitro neo promossa alla Commissione Arbitri Nazionale del calcio a 5 Elite, Stefania Candria, che grazie alla visione di alcuni filmati ha potuto presentare ai ragazzi una panoramica generale delle attività del futsal.

Non è mancata una piacevole sorpresa, con la videochiamata direttamente dal Centro VAR di Lissone del Vicepresidente di Sezione Antonio Di Martino, Video Match Officials alla CAN di Serie A e B. Un breve saluto, ma carico di motivazione per i giovani arbitri.

Di seguito, il consigliere Vincenzo Recchiuti ha relazionato sul Codice etico e sulle disposizioni comportamentali. Prima della conclusione della giornata, il Presidente D’Alberto, ha attenzionato i gravi falli di gioco e la condotta violenta con una riunione a tema.

Nell’ulltimo giorno, si è svolto il test atletico Sungle – Double - Single, sempre sotto la guida del preparatore atletico Pietro Del Zoppo.

Subito dopo in aula, gli arbitri hanno assistito alla spiegazione della Circolare N.1 della nuova Stagione, ad opera del Componente del Settore Tecnico dell’AIA Pietro Feliciani, succeduta dalla visita del Presidente CRA Giuseppe De Santis, che ha così iniziato il suo intervento: “Ponetevi degli obiettivi raggiungibili e rinnovateli volta per volta”. Ha quindi incentrato la sua disquisizione sull’aspetto comportamentale dell’arbitro. Grazie alla visione di diversi filmati, De Santis ha interagito con i ragazzi in aula, chiedendo loro di evidenziare tutto ciò che notavano nei colleghi: condizione atletica, reattività, ma anche body language e credibilità nelle decisioni.

Il saluto finale del Presidente sezionale Alberto D’Alberto ha concluso questo stage di inizio campionato.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri