Video Match Officials in raduno al Centro VAR di Lissone

Video Match Officials in raduno al Centro VAR di Lissone

Commissione Arbitri Nazionale di Serie A e B

Così come quello degli arbitri, che in questi giorni si sono riuniti a Coverciano, si è svolto il periodico raduno dei Video Match Officials. Lo stage tecnico è stato effettuato, come di consueto, presso il Centro VAR a Lissone.

Le riunioni, coordinate dal Responsabile della CAN Gianluca Rocchi e dal Componente Andrea Gervasoni, si sono concentrate sull’esame degli episodi delle ultime giornate di Campionato. L’analisi ha riguardato le caratteristiche principali di un VAR: precisione regolamentare, tempistica di intervento e modalità di comunicazione.

Un lavoro, quello dei Video Match Officials, del quale il Presidente dell’AIA Carlo Pacifici si è detto soddisfatto durante la conferenza stampa tenuta ieri a Coverciano. “Un investimento importante riconosciuto in ambito internazionale“ ha detto.

Nella prima giornata di raduno, alla presenza del Componente della CAN Mauro Tonolini, si è anche svolto il terzo incontro del percorso di palestra mentale con un progetto di Mental Economy Traning. L’obiettivo è quello, attraverso esercizi tecnologici per misurare i tempi di reazione, il Brain Strain e l'Heart Rate, di apprendere tecniche di ottimizzazione per gestire le emozioni mentre si lavora, aumentare la capacità di reazione, incrementare le qualità di velocità e concentrazione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)
I nostri sponsor

Partner solidale

Copyrights © 2021-2024 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri