Zappi agli arbitri veneti: “Coltivate ogni giorno il vostro sogno”

Zappi agli arbitri veneti: “Coltivate ogni giorno il vostro sogno”

CRA Veneto

Si è concluso sabato scorso il percorso tecnico di metà Stagione che il Comitato Regionale Arbitri del Veneto ha strutturato per arbitri, assistenti e osservatori che operano a livello regionale, convocandoli a più riprese a Monastier (TV). Un evento che ha visto la partecipazione anche del Componente del Comitato Nazionale Antonio Zappi: “Gli arbitri hanno bisogno di coltivare ogni giorno il proprio sogno: abbiamo una responsabilità sociale e morale soprattutto in questo periodo” ha detto Zappi nel corso del suo intervento dal forte impatto motivazionale. “Per raggiungere competenza tecnica, preparazione e credibilità bisogna studiare e allenarsi quotidianamente” ha proseguito Zappi “Avete gli strumenti e siete nelle condizioni per raggiungere i vostri obiettivi e i vostri sogni: credeteci”.

“Prosegue dunque il processo di crescita tecnica e prosegue il progetto di valorizzazione di ognuno di voi” ha detto il Presidente Regionale Giovanni Stevanato che ha proseguito sottolineando: “È obiettivo di questo Comitato mettervi nelle condizioni migliori per esprimere le vostre qualità e particolarità”. A sostenere e supportare il percorso formativo è intervenuto il Responsabile del Settore Tecnico dell’AIA Matteo Trefoloni: “Nessuno più di voi può credere al raggiungimento dei vostri obiettivi: mettetevi in discussione e affidatevi ai vostri formatori” ha detto ai presenti prima di analizzare diversi filmati approfondendo le motivazioni e i principi regolamentari che supportano ogni decisione finale. Anche il Componente del Settore Tecnico Luca Segna è intervenuto analizzando diverse situazioni di “challenge”: “Confrontatevi sempre e non abbiate timore del giudizio” ha spiegato Segna a margine della sua lezione tecnica. Tematiche specifiche in materia di collaborazione e fuorigioco sono state approfondite dai Componenti Mario Schembri e Alberto Zampese: sfruttando clip raccolte nel corso della corrente Stagione, si è assistito ad un confronto guidato con i presenti andando ad analizzare anche i dettagli della prestazione come l’abilità di modificare correttamente le priorità, ma anche la postura e il linguaggio del corpo.

Nel corso delle giornate sono stati condotti anche lavori specifici dedicati ad arbitri e osservatori che operano nel campo del Calcio a 5: le lezioni tecniche sono state coordinate dai Componenti Regionali di riferimento Biagio Carbone e Gaudenzio Raffaelli, ma ha preso parte ai lavori anche il Componente del Settore Tecnico Stefano Lena che ha approfondito i concetti di DOGSO e SPA. Di particolare rilievo e di grande carica motivazionale anche l’intervento di Francesco Peroni, Responsabile della Commissione Osservatori Nazionale per arbitri CAN 5 Elite e CAN 5: “Gli arbitri crescono grazie al supporto degli osservatori: è importante porsi nella condizione di essere ricettivi ai consigli per migliorarsi gara dopo gara mettendosi in gioco con passione, competenza e profonda voglia di crescita”.

I lavori specifici hanno coinvolto anche i nuovi immessi a livello regionale: il Vice Presidente Fabio Gottipavero con i Componenti Francesca Crispo, Andrea De Faveri e Gregorio Mason si sono confrontati con i presenti andando ad analizzare le peculiarità richieste ad un arbitro che opera a livello regionale. “Date sempre tutto in ogni gara e preparatevi tecnicamente perché vi è richiesto di assumere con coraggio decisioni figlie di ragionamenti consapevoli” ha spiegato Fabio Gottipavero.

“Analizzate insieme alla terna in sede di colloquio il processo valutativo che li ha condotti alla decisione finale” ha detto il Componente Regionale Mario Carrozzini agli osservatori impegnati in lavori specifici insieme ai Componenti di settore Enrico Bassan, Pietro Frulli e Enzo Rossi. “Siete un importante punto di riferimento nella crescita dei giovani arbitri: grazie del vostro impegno perché vedo nei vostri occhi passione ed entusiasmo” ha detto Giovanni Stevanato intervenendo nel corso della riunione. “Fate tesoro di tutti gli stimoli che avete ricevuto e che riceverete. Dovete però trovare la chiave giusta dentro di voi: la crescita tecnica passa anche attraverso la vostra capacità di analisi e un profondo investimento per migliorarvi gara dopo gara con impegno e rispetto”.

 

In copertina da sinistra Luca Segna, Giovanni Stevanato, Antonio Zappi, Francesco Peroni e Stefano Lena

In galleria:

1. Il Presidente Regionale Giovanni Stevanato;

2. L’intervento del Responsabile del Settore Tecnico Matteo Trefoloni;

3. La lezione tecnica di Luca Segna;

4. Il Responsabile CON 5 Francesco Peroni;

5. L’incontro riservato ai nuovi arbitri immessi;

6. L’intervento di Antonio Zappi in seduta plenaria;

7. Il Presidente regionale Giovanni Stevanato ringrazia il Responsabile del Settore Tecnico Matteo Trefoloni.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro"
(aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Copyrights © 2021-2022 Tutti i diritti riservati
Associazione Italiana Arbitri